Time Machine - Vedere e sperimentare il tempo

Time Machine - Vedere e sperimentare il tempo

Una riflessione sul ruolo che hanno avuto ed hanno tutt’oggi i media nel modificare la nostra percezione del tempo e dello spazio, il nostro vedere, sentire ed interagire con ciò che ci circonda. Cinema, video e videoinstallazioni proposte come vere e proprie “macchine del tempo”, secondo tre diverse accezioni: come media capaci di registrare, archiviare e ri-presentare fenomeni visivi e audiovisivi; come media che rendono possibili diverse forme di viaggio nel tempo (richiamano il racconto di fantascienza The Time Machine, pubblicato da H.G. Wells nel 1895, lo stesso anno della prima proiezione pubblica del Cinématographe dei Fratelli Lumière); infine, come media che operano diverse forme di manipolazione temporale, attraverso tecniche come l’accelerazione e il rallenty, l’inversione e il loop, il time-lapse, il flash-back e il flash-forward, così come le infinite variazioni del procedimento del montaggio. Articolata in diverse sezioni dedicate ad ognuna di queste forme di alterazione del flusso temporale, la mostra propone un affascinante viaggio nel tempo, in cui questo si rivela in tutta la sua relatività e plasticità.

DAL
12
gen
2020
AL
3
mag
2020
CONDIVIDI
INFORMAZIONI

Martedì e mercoledì dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Dal giovedì alla domenica e festivi dalle ore 10.00 alle ore 19.00

Ingresso a pagamento

PROGRAMMA
2020 - Programma Dossier
A CURA DI
Antonio Somaini, con Eline Grignard e Marie Rebecchi
IN COLLABORAZIONE CON
Fondazione Solares delle Arti