Al via la prima call di Parma 2020 - Apre "Cultura per tutti"

Giovedì 12 ottobre- La prima delle quattro open call del Dossier di Parma 2020: "Cultura per tutti, cultura di tutti" un bando per presentare proposte progettuali dedicate allo sviluppo dell’accessibilità dei luoghi e dei contenuti culturali.

musei-accessibili

A due anni esatti dall'inizio dei lavori che hanno portato Parma ad ottenere il titolo di Capitale italiana della Cultura 2020, parte ufficialmente la prima delle open call previste dal programma.

"Cultura per tutti, cultura di tutti", promossa dal Comune di Parma in collaborazione con l’Istituto dei beni artistici, culturali e naturali dell’Emilia-Romagna e con il supporto del Tavolo per le Disabilità del Comune di Parma, è dedicata a persone fisiche non svolgenti attività d’impresa o professionale; operatori economici; associazioni e Fondazioni e enti del terzo settore con l’obiettivo di raccogliere proposte progettuali volte all’ampliamento dell’accessibilità di contenuti culturali per accrescere la fruizione dei musei della Regione Emilia-Romagna. 

La call prevede un programma di formazione per i partecipanti sul tema dell’accessibilità culturale e riserva un’attenzione particolare a specifiche categorie di pubblico quali giovani, famiglie, anziani, stranieri e residenti, e soggetti con disabilità.

Il bando prevede l’assegnazione di premi alle proposte progettuali che, a seguito della valutazione della Commissione preposta, si aggiudicheranno i primi cinque posti: 5.000 euro per il primo classificato, 3.000 al secondo, 2.000 al terzo, 1.500 al quarto e 1.000 euro al quinto.

Il bando rimarrà aperto fino alle ore 12 del 16 gennaio 2020.

Per maggiori informazioni e scaricare il bando, vedi l'approfondimento