Le Open Call

Parma 2020 si è posta l’obiettivo di contribuire alla stabilizzazione del sistema collaborativo pubblico-privato con particolare attenzione allo sviluppo delle imprese culturali e creative. Ciò comporta la necessità di lavorare sul rapporto domanda-offerta, attraverso azioni di ampliamento e diversificazione delle proposte, e contestualmente di sollecitazione della domanda, che deve essere rigenerata, stimolata.

Con questo principio in mente, sono state sviluppate 4 call per ridefinire il concetto di Cultura come elemento fondamentale per lo sviluppo della società.

 

 

Temporary signs

Temporary Signs è un progetto di riscrittura ambientale che intende rafforzare i principi di dialogo tra spazi e tempi, tra arte e vita, mettendo in comunicazione i giovani artisti con la città e il suo tessuto socioculturale. Riscrittura ambientale significa non solo lasciare un segno, un oggetto che si ponga in relazione con l’intorno in cui viene collocato ma significa soprattutto ripensare il tempo e riconfigurare l’interazione, costruire a partire dall’esistente spazi relazionali che necessitano di forme di animazione portatrici di inclusione, partecipazione e rigenerazione.

 

 

musei-accessibili

L’Agenda Europea della Cultura promuove la diffusione di fattori culturali per favorire lo sviluppo di una comunità inclusiva e aperta. Ampliare la fruizione culturale con attenzione specifica a pubblici quali giovani, famiglie, anziani, stranieri residenti e soggetti con disabilità è l’obiettivo di questa call dedicata a quell'unicum parmigiano che è la Comunità dei Musei di Parma e provincia e al sistema culturale e creativo chiamato a realizzare nuovi prodotti e servizi per i pubblici contemporanei.

Imprese creative driven

Le imprese creative driven sono quelle realtà che, pur non facendo parte del sistema delle cosiddette imprese culturali e creative, sviluppano servizi e creano prodotti attraverso processi a “base creativa”. Tale approccio alla produzione tocca, trasversalmente, un’ampia fetta di mercato, che va dal food, all’arredamento, al design, all’edilizia, al turismo, etc. caratterizzandosi come veicolo di contenuti e innovazione rispetto al sistema economico di riferimento.

Cultura e creatività entrano nelle aziende e diventano fattori di vantaggio competitivo, interpretando e supportando gli obiettivi imprenditoriali, come opportunità di miglioramento della brand image e identity, della qualità del tempo e dello spazio di lavoro e dei prodotti e servizi, valorizzati in maniera trasversale, per l’incremento di una produzione di qualità e lo sviluppo del proprio mercato.

 

Smart Cities

Una città che produce sostenibilità è senz’altro una città in grado di mettere la cultura al centro dei suoi piani.

Parma, in quanto Capitale Italiana della Cultura e Città Creativa UNESCO per la Gastronomia, vuol tradurre questo pincipio ideali in una realtà fatta di politiche efficaci e una governance cittadina sostenibile. Parma intende, quindi, diventare un laboratorio dove sperimentare metodi e strategie per affrontare e superare alcune delle sfide più urgenti del nostro secolo, legater allo sviluppo delle città.