Parma sarà Capitale italiana della Cultura 2020 + 2021

Confermato ieri, con l’approvazione del “Decreto Rilancio”, il titolo anche per il 2021.

Parata

L'art. 187 quater., comma 8 del decreto Rilancio, riporta “Il titolo di capitale italiana della Cultura conferito alla città di Parma per l’anno 2020 è riferito anche all’anno 2021. La procedura di selezione relativa al conferimento del titolo di Capitale italiana della cultura per l’anno 2021, in corso alla data di entrata in vigore del presente decreto, si intende riferita all’anno 2022″. 

La richiesta era stata avanzata dalla Città di Parma insieme a Piacenza e Reggio e alla Regione Emilia Romagna, e sostenuta anche dalle altre città candidate per il 2021, che hanno convenuto nel far slittare la propria candidatura all'anno successivo.

Soddisfatto l'assessore Michele Guerra che afferma << Il concetto di prolungamento è importante perché significa che Parma 2020 non si ferma, ma diventa Parma 2020 - 2021; abbiamo la possibilità di riorganizzare e ripartire. Con prudenza e attenzione lavoriamo per riorganizzare il programma e portare a compimento ciò che non abbiamo potuto realizzare quest'anno >> 

<< In giugno>> afferma il coordinatore di Parma 2020 Francesca Velani, <<saremo pronti con il nuovo programma delle attività e presenteremo un calendario che proporrà tra '20 e '21 sia le molte attività rimaste in sospeso, sia nuove riflessioni, scaturite proprio da questo periodo difficile, che ha visto e sta vedendo la cultura in prima linea combattere contro lo smarrimento e le difficoltà causate da questa terribile emergenza >> 

Per Parma, quindi, post emergenza votato alla vicinanza alle realtà culturali, perché una ripartenza senza cultura non sarebbe una vera ripartenza.