Parma 2020

Parma 2020 è un programma di sviluppo territoriale a base culturale, nato dalla candidatura della città a Capitale Italiana della Cultura per l’anno 2020.

Dal giorno dell’assegnazione del titolo, Parma 2020 è diventata una metafora di ciò che il territorio intende realizzare per la rigenerazione sociale da oggi al 2030. 

La direzione strategica del programma è del Comune di Parma.

Il coordinamento e la messa in opera sono affidati all’Assessorato alla Cultura, che collabora e interagisce con tutti gli altri settori – dal turismo, all’ambiente, dalla mobilità al sociale-, con le istituzioni del territorio ed il sistema privato, oltre i confini della città, fino a promuovere e raccogliere l’energia dell’intera Emilia.

Nell’ottobre 2018 il Comune di Parma, l’Unione Parmense degli Industriali e “Parma, io ci sto!” hanno fondato il Comitato per Parma 2020, con l’obiettivo di mobilitare tutte le energie del territorio, in particolare le forze produttive e il sistema economico, per sostenere e arricchire il programma di Parma 2020 e sviluppare un metodo di lavoro che prosegua ben l’anno di Capitale.

Il Comitato per Parma 2020

Nel mese di ottobre 2018 si è costituito il Comitato per Parma 2020, fondato dal Comune di Parma, "Parma io ci sto!" e UPI - Unione Parmense degli Industriali.

Il Comitato ha lo scopo di sostenere il raggiungimento degli obiettivi e l’attuazione del dossier di candidatura della città a Capitale Italiana della Cultura, rafforzando la collaborazione pubblico-privato e sviluppando un metodo di lavoro che prosegua ben oltre il 2020.

Il Comitato nasce per valorizzare il patrimonio culturale del territorio, facendo della nomina a Capitale Italiana un’occasione per lo sviluppo delle industrie creative e per il miglioramento dell’immagine di Parma nel contesto nazionale e internazionale.

Il Comitato non ha fini di lucro e persegue l’obiettivo di mobilitare tutte le energie del territorio, in particolare le forze produttive e il sistema economico, per sostenere e arricchire il programma di Parma 2020, potenziando la fruizione culturale come strumento di crescita della comunità e di inclusione sociale.

Dalla data della sua fondazione altre realtà sono scese in campo e si sono unite ai soci fondatori promotori con l’obiettivo di sostenere il processo in atto di valorizzazione dei tempi, luoghi, potenzialità e aspirazioni del territorio.  

Il Comitato avrà durata fino al 31 dicembre 2021.

Perché e come aderire?

Essere parte del Comitato significa sostenere la messa in opera del Programma di Parma e del territorio, supportando lo sviluppo del sistema culturale come strumento di crescita della comunità e di inclusione sociale.

Qualsiasi soggetto pubblico o privato, persona fisica, società o ente può  aderire al Comitato secondo una delle seguenti modalità:

Socio fondatore (quota associativa annuale € 10.000,00)

Socio sostenitore (quota associativa annuale € 5.000,00)

Socio ordinario (quota associativa annuale € 1.000,00)

Aderendo al Comitato, l’ente o privato acquisisce diritti e doveri come indicati nello Statuto.

Per approfondimenti e informazioni su come aderire al Comitato inviare una mail a: info@parma2020.it

Soci Fondatori Promotori

Comune di Parma | Federico Pizzarotti, Sindaco | Presidente del Comitato

“Parma, io ci sto!” | Paolo Alinovi, Studio AGFM | Delegato – Vice presidente del Comitato

Unione Parmense degli Industriali | Corrado Beldì, Membro del Consiglio Direttivo | Delegato

Soci fondatori

Ascom Confcommercio Parma | Vittorio Dall’aglio, Presidente | Delegato

Camera di Commercio di Parma

Fidenza Village | Roberto Confalonieri, Direttore Marketing | Delegato

Fondazione Cariparma | Luigi Amore, Direttore Generale | Delegato 

Fondazione Monteparma | Carla Dini, Segretario Generale | Delegato

P.I.Ù. Hotels s.r.l. | Marco Alessandrini, Amministratore Unico | Delegato

Università degli Studi di Parma

Soci sostenitori

Molino Grassi 

OCME SRL

Raytecvision

Soci ordinari

CNA PARMA - Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa

Confartigianato Imprese Parma– APLA

Confcooperative Parma

Confesercenti Parma

EmilBanca Cred.coop.s.c. 

FIASA -Servizi per l'impresa 

GIA – Gruppo imprese artigiane

La Galleria 

Legacoop

Rotary - I cinque club parmensi

Studio AGFM - Alinovi, Guiotti, Ferrari & Mattioli


Direttore del Comitato

Ezio Zani 

Revisore dei conti

Luca Laurini