Temporary Signs

Temporary signs

PROROGATO AL 17 FEBBRAIO 2020 IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI.

Progetto di riscrittura ambientale, promosso dal Comune di Parma in partnership con l'Associazione Giovani Artisti Italiani - GAI, e con la collaborazione di BJCEM che intende rafforzare i principi di dialogo tra spazi e tempi, tra arte e vita, mettendo in comunicazione i giovani artisti con la città e il suo tessuto socioculturale.

Riscrittura ambientale significa non solo lasciare un segno, un oggetto che si ponga in relazione con l’intorno in cui viene collocato ma significa soprattutto ripensare il tempo e riconfigurare l’interazione, costruire a partire dall’esistente spazi relazionali che necessitano di forme di animazione portatrici di inclusione, partecipazione e rigenerazione.

Il bando si rivolge ai giovani artisti under 35 – artisti visivi, architetti, designer, sound artist, grafici, illustratori – singoli o riuniti in gruppo:

▫ di età compresa tra i 18 e i 35 anni compiuti

▫ di nazionalità italiana o stranieri con residenza in Italia da almeno 1 anno

▫ artisti internazionali provenienti dal network BJCEM

E’ prevista la partecipazione di artisti internazionali provenienti dal network BCJEM che potranno concorre per n° 1 posto. L’artista verrà selezionato dalla giuria esaminatrice in base ad una rosa di candidati proposta dalla BJCEM stessa. 

L'obiettivo è selezionare da un minimo di 3 ad un massimo di 7 progetti site specific di arte contemporanea da implementare in un periodo di residenza in loco dal 13 al 19 aprile, per la ricerca e la produzione, e un secondo periodo, da due giorni a una settimana, per l’installazione dell’opera, da realizzarsi entro il 31 maggio.  

Verranno selezionati progetti scultorei, installativi, di architettura temporanea che animeranno luoghi centrali e periferici della città di cui si è persa o si rischia di perdere la memoria, luoghi "nuovi" che possono diventare punto di riferimento per la comunità, luoghi dimenticati che potrebbero divenire luoghi desiderati.

Quindi, installazioni, performance e interventi artistici porteranno inclusione, partecipazione e rigenerazione in città così come in periferia.

L’importo massimo complessivo stanziato per i premi è di € 70.000, con un premio minimo di € 6.000, che include la residenza e l’opera, e la possibilità di arrivare fino ad un premio massimo di € 23.000.

Le proposte progettuali dovranno pervenire entro le ore 17:00 del giorno 17 febbraio 2020.  

Il bando può essere scaricato dal portale istituzionale del Comune di Parma al seguente  --> link <--