IRINA IONESCO. La fotografa del terrore piacevole.

Giovedi 1 Gennaio - 1:00
Mostre - Gratuito
Castello della musica - Parma
Arte contemporanea
Tutte le date:
Location: Indoor
Adatto a Per tutti.
Una produzione di: Associazione Segnali di Vita
Creato da: Maria Angela Gelati e Marco Pipitone - Martina Massarente e Mathias Mocci
In collaborazione con: Gotico digitale, Comune di Noceto e Associazione Silentia Lunae

Irina Ionesco, la fotografa del "terrore piacevole"

La fotografa Irina Ionesco è per lo più conosciuta per le vicende che hanno interessato il suo rapporto con la figlia Eva e gli scandali che da tale connubio madre-figlia ne sono scaturiti. Tuttavia, ad esclusione, di alcune rare e significative occasioni come il caso della mostra organizzata da Matthias Harder dal titolo “Ma Réalité Revée”, Il lavoro di ricerca artistica e fotografica della Ionesco è ancora in parte sconosciuto. Molteplici sono gli aspetti interessanti che possono essere colti nei suoi scatti e che vale la pena approfondire: a partire dalla costruzione di un universo femminile a metà strada tra le influenze barocche e neo surrealiste,passando attraverso reminiscenze della tradizione romena e il fascino dei boudoir parigini, arrivando al gusto ricercato per l’abbondanza decorativa, le sue fotografie indagano il luogo dell’irraggiungibile: la sensualità, la sessualità, la varietà delle passioni, per disvelare, infine, dietro a piume e maschere, una pulsione di morte. L’intervento indagherà l’universo notturno e teatrale delle femme fatale immortalate negli scatti di Ionesco, focalizzandosi sul senso malinconico, enigmatico e al contempo provocatorio della solitudine e dell’osceno.

Martina Massarente (Genova, 1988). Laureata in Storia dell’Arte e Valorizzazione del Patrimonio Artistico e dottoranda di ricerca in Digital Humanities, Performing Arts e Tecnologie Multimediali. I suoi principali interessi di ricerca si concentrano su temi che riguardano la storia della critica d’arte, la storia della fotografia, gli archivi fotografici e i nuovi media.

Mathias Mocci, (Cagliari, 1988), laureato in Storia della Critica e Organizzazione delle Arti e dello Spettacolo all’Università di Parma, si è specializzato con un Corso di Alta Formazione in Cinema Documentario e Sperimentale. Si occupa di videomaking e cultura dell’immagine audiovisiva e della comunicazione digitale.

Martina Massarente e Mathias Mocci hanno fondato nel giugno 2020 Gotico Digitale, un progetto culturale sullo studio del gotico dal passato alla contemporaneità.

 

Il progetto è online all'indirizzo www.goticodigitale.com. Info e prenotazioni: Gestione del Castello della Musica: Tel. 349 8333689
ITA
  • ITA
  • ENG
  • FR