Franco Vimercati "Langhe, altre scritture”

Venerdi 16 Ottobre - 10:00
Mostre - A pagamento
- Provincia di Parma
Fotografia
Tutte le date:
Venerdi 16 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
Sabato 17 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
Domenica 18 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
Lunedi 19 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
Martedi 20 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
Mercoledi 21 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
Giovedi 22 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
Venerdi 23 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
Sabato 24 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
Domenica 25 Ottobre 2020 - 10:00 /13:00
MOSTRA TUTTE
Location: Indoor
Adatto a Per tutti.
Una produzione di: Gruppo fotografico Colors' Light
Creato da: Csac - Centro studi e archivio per la comunicazione

Nato nel 1940, Vimercati è stato un fotografo attento ed essenziale, interprete del silenzio e della serialità del reale. Il suo modo di lavorare è caratterizzato da una delicatezza di linguaggio che parla della complessità dell’esistere e i soggetti privilegiati sono quelli che appartengono alla vita quotidiana, oggetti comuni che avviano a un’ampia riflessione sul senso della visione e del gesto fotografico.

Artista di grande rilevanza per il particolare cammino intrapreso nell'ambito della sperimentazione contemporanea, Vimercati attraverso gli anni si è in particolare concentrato sulla ripresa fotografica di oggetti del suo quotidiano, infondendo loro un'anima e una magia particolari: trentasei bottiglie d'acqua, le liste di legno del pavimento, un barattolo, un vaso, un bicchiere... "dieci anni passati a fotografare solo una zuppiera...".Concentrazione e serialità sono le caratteristiche peculiari del suo lavoro, che ricordano le preghiere in cui la ripetizione ininterrotta e quasi infinita della stessa parola la svuota del suo significato primario trasformandola in suono puro, creando un contatto diretto tra l'essere e il cosmo.

FRANCO VIMERCATI insieme a Jodice, Ghirri, Gioli, Leonardi, Cresci e Vaccari è stato il costruttore di una nuova idea di fotografia. È fra coloro che hanno lavorato per spostare la fotografia italiana verso una nuova direzione, quella della ricerca artistica. Succede alla fine degli anni Settanta, e il suo lavoro è, per unicità e per progettualità, forse il più estremo.

La mostra, a cura del CSAC di Parma, è realizzata con le foto donate dall'autore all'Istituzione Universitaria.

Ingresso intero 7€, ridotto per soci FIAF 5€
ITA
  • ITA
  • ENG