La cosa più superba è la notte

Da Lunedi 30 Agosto 2021 a Lunedi 30 Agosto 2021

Prossima apertura: Giovedi 1 Gennaio - 1:00
Evento musicale - Gratuito
Palazzo Cusani - Parma
Musica Poesia
Tutte le date:
Location: Outdoor
Adatto a Per tutti.
Creato da: Assessorato alla Cultura Comune di Parma - Casa della Musica
In collaborazione con: Associazione Culturale La Musa

Rassegna Superba è la notte.
Spettacolo "La cosa più superba è la notte". Reading poetico musicale dedicato ad Alda Merini in collaborazione con l'Associazione Culturale La Musa. 

Con la partecipazione di Giovanni Martinelli, regista/attore e Luisa Pecchi, musicista e lettrice poetica. L'evento proposto è un reading poetico musicale con letture a due voci; accompagnamento di chitarra classica e violino.

L'esistenza difficile di Alda Merini (1931-2009), è stata sempre all'insegna di una folle passione poetica. Il reading si propone di tracciare un ritratto vivace e sofferto accostando biografia e versi, a partire dai primi pubblicati all'età di 18 anni da Giacinto Spagnoletti, toccando alcune delle tappe fondamentali della sua esistenza, sempre tesa alla spasmodica ricerca di amore e poesia, che le hanno permesso di superare anche tragici momenti. Rimasta per molti anni in testa alle classifiche di vendita di libri di poesia ( anche dopo la sua morte) ci sembra importante riproporne l'attenzione proprio nelle serate che hanno preso il nome da un suo verso.

Proiezione di cortometraggio (25' - 1998) realizzato dal regista Giovanni Martinelli dal titolo "Sporca poesia".

Sporca poesia, cortometraggio ( 25 min.-1998) realizzato da Giovanni Martinelli con Alda Merini La Merini si sottopone, tra una sigaretta e l’altra, con tono di sfida e di gioco ad un curioso” terzo grado”. Un ritratto segnato dalla drammatica esperienza d’internamento subita per molti anni, compreso l’Ospedale psichiatrico di Taranto ( il terribile “ospedale del mare” ) fino alla Legge Basaglia che l’aveva vista schierata in prima linea. A margine dell’intervista ruotano anche momenti gioiosi e spensierati,con la stessa Merini, impegnata con disinvoltura alla tastiera di un pianoforte, capaci di trasformare la tensione che precede l’incontro col pubblico e la lettura di alcuni tra i suoi più famosi testi poetici legati a momenti ed esperienze diverse tratti da “ Il canto delle donne”, una poesia-manifesto di toccante denuncia delle brutalità subite dalle pazienti dell’ospedale psichiatrico di Taranto, alla passione delle poesie d’amore.

Per informazioni: tel.  0521/031170 - infopoint@lacasadellamusica.it

 

Ingresso gratuito. Prenotazioni dal 23/08. Si raccomanda la prenotazione tramite App Parma 2020+21
ITA
  • ITA
  • ENG
  • FR