I Giardini della Paura - XXIII

Dal 13 luglio al 24 agosto la 23a edizione della rassegna, organizzata dal Comune di Parma, Assessorato alla Cultura (Ufficio Cinema) con il contributo della Regione Emilia Romagna-Film Commission e in collaborazione con Nocturno e Midnight Factory, sarà un’immersione nel folle universo della nouvelle vague horror degli anni 2000, dove gli omicidi si consumano all’ombra della Tour Eiffel e i cadaveri galleggiano sulla Senna: ogni mercoledì nella cornice storica dei Giardini di San Paolo.

Dopo la celebrazione del cinema di genere italiano degli ultimi anni, ecco ora un viaggio affascinante all’interno della cinematografia crudele e sanguinaria francese. Un’escursione nell’incubo a tinte rosse, bianche e blu.

Una XXIII edizione affascinante e originale che, non tradendo la propria vocazione per il cinema di genere italiano, proporrà anche un’intera serata dedicata al regista più provocatorio ed eversivo di sempre, Joe D’Amato (3/8), durante la quale verranno proiettati il documentario vincitore del Festival di Sitges, Inferno rosso: Joe D’Amato sulla via dell’eccesso e il cult del 1979 Buio omega: per l’occasione interverrà il regista Lamberto Bava, nelle vesti di scrittore, a presentare le sue ultime fatiche letterarie “Il Maestro del Terrore” e “Confidential”. Bava ritirerà inoltre il premio “King of Horror” dei Giardini della Paura.

Per chiudere in bellezza, La casa nel vento dei morti di Francesco Campanini (24/8) nel decennale dell’uscita, alla presenza del regista e degli attori Francesco Barilli e Luca Magri.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Attenzione: per le scene e gli argomenti trattati la visione dei film, tassativamente vietata ai minori di anni 18, potrebbe turbare la sensibilità degli spettatori ed è quindi sconsigliata ad un pubblico impressionabile.

Info: cinema@comune.parma.it - www.facebook.com/giardinidellapaura

ITA