Il Comitato per Parma 2020

Nell’ottobre 2018 il Comune di Parma, l’Unione Parmense degli Industriali e “Parma, io ci sto!” hanno fondato il Comitato per Parma 2020, con l’obiettivo di mobilitare tutte le energie del territorio, in particolare le forze produttive e il sistema economico, per sostenere e arricchire il programma di Parma 2020+21 e sviluppare un metodo di lavoro che prosegua ben oltre l’anno di Capitale. 

Il Comitato non ha fini di lucro e ha lo scopo di sostenere il raggiungimento degli obiettivi e l’attuazione del dossier di candidatura della città a Capitale Italiana della Cultura, rafforzando la collaborazione pubblico-privato e potenziando la fruizione culturale come strumento di crescita della comunità e di inclusione sociale.  

Nasce per valorizzare il patrimonio culturale del territorio, facendo della nomina a Capitale Italiana un’occasione per lo sviluppo delle industrie creative e per il miglioramento dell’immagine di Parma nel contesto nazionale e internazionale. 

Dalla data della sua fondazione altre realtà sono scese in campo e si sono unite ai soci fondatori promotori con l’obiettivo di sostenere il processo in atto di valorizzazione dei tempi, luoghi, potenzialità e aspirazioni del territorio.  

Perché e come aderire?

Essere parte del Comitato significa sostenere la messa in opera del Programma di Parma e del territorio, supportando lo sviluppo del sistema culturale come strumento di crescita della comunità e di inclusione sociale.

Qualsiasi soggetto pubblico o privato, persona fisica, società o ente può  aderire al Comitato secondo una delle seguenti modalità:

  1. Socio fondatore (quota associativa annuale € 10.000,00)
  2. Socio sostenitore (quota associativa annuale € 5.000,00)
  3. Socio ordinario (quota associativa annuale € 1.000,00)

Aderendo al Comitato, l’ente o privato acquisisce diritti e doveri come indicati nello Statuto.

Per approfondimenti e informazioni su come aderire al Comitato inviare una mail a: info@parma2020.it

ITA