Visioni dall’infra-ordinario, Scarti

Fino a domenica 27 novembre 2022 al Museo Ettore Guatelli di Ozzano Taro la seconda edizione del progetto “Visioni dall'infra-ordinario”, nato nell'ambito di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, si pone l’obiettivo di approcciare la contemporaneità in maniera interdisciplinare: arte, antropologia e scienze.

Questa seconda edizione, intitolata "Scarti", è curata dalla storica dell’arte Elisabetta Pozzetti e dall’antropologo e direttore del Museo Guatelli Mario Turci, e vede il coinvolgimento dello scultore Nicola Biondani, del pittore Nunzio Paci e del fotografo Nicola Vinci.

"Gli scarti non sono più appendici di fine vita da eliminare, ma substrato da riciclare e ricollocare nel mondo, non più rifiuto ma risorsa, non più abbandono ma recupero. E reimpiego. E allora ciò che ne deriva può essere un regalo al nostro pianeta, di bellezza e cura, che merita di essere «scartato»", spiegano i curatori.

La mostra gode del patrocinio del Comune di Parma, i finanziamenti della LR 18/2000 Settore Patrimonio culturale della Regione Emilia-Romagna e il contributo di Fondazione Cariparma.

Informazioni per la visita:
aperto solo su prenotazione con almeno 48 ore di anticipo telefono: +39 350 1287867 oppure email: info@museoguatelli.it
Per informazioni: www.studiochiesa.it/meg/
Ingresso gratuito.

ITA